domenica 13 aprile 2014

Diario di viaggio alla Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna

Ci sono giornate che contano molto di più di un mese della propria vita e che vale davvero la pena raccontare. 
Una di queste è quella passata con Ilaria e Mafalda alla Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna, un appuntamento imperdibile per chi, come noi, ha una passione infinita per il mondo dell’illustrazione.
  
Noi chi? Posso dirvi che Ilaria ha pubblicato il suo primo libro proprio l’anno scorso intitolato ‘Un naso rosso per Tommy’  e ha già la mente piena di nuove idee da sfornare; Mafalda invece è una forza della natura perché lei sa TUTTO ma proprio TUTTO sull’illustrazione e per me ed è stata una guida indispensabile all’interno della Fiera…e poi ci sono io, la curiosità fatta a persona ed esploratrice di nuovi mondi.


Io e Ilaria siamo entrate un po’ frastornate dopo un lungo viaggio, lei per l’emozione della sua prima fiera ed io per un raffreddore che non mi ha dato un attimo di pace ma che non mi ha di certo rovinato la giornata!
Con Mafalda ci siamo incontrate al famoso ‘ muro del pianto ’, una parete che ha un grande impatto sui visitatori, perché gli illustratori di tutto il mondo incollano proprio lì i loro biglietti da visita, le loro cartoline, le loro illustrazioni, delle piccole sculture di cartoncino o dei piccoli messaggi fino ad arrivare a coprire ogni spazio bianco della superficie. Non è solo carta ma è anche emozione, magia e il sogno di chi deve concretizzare la sua passione in un lavoro.


Non abbiamo perso un attimo e ci siamo subito fatte coinvolgere dalle varie mostre della fiera.
A darci il benvenuto, con grande sorpresa,è stata la Mostra dedicata ad Ugo Fontana con l’esposizione delle illustrazioni legate al suo mondo fiabesco. A questo proposito vi consiglio la lettura di un articolo pubblicato nel blog di Topipittori.

Ugo Fontana // Il principe rospo 1966
Successivamente siamo passate alla Mostra illustratori che raccoglieva 375 opere appartenenti a 75 artisti selezionati. 
Devo dire che mi ha dato una bella scossa e che non mi ha lasciata indifferente perché raccoglieva stili davvero differenti, da illustrazioni con una grande sintesi grafica e illustrazioni più elaborate e digitali. 

Komatsu Yumiko
Ma che dire del mondo sognante di Satoe Tone, vincitrice del Premio Internazionale di illustrazione 2013?
Ricordo ancora quando, durante una lezione di illustrazione all’Artelier di Padova, mi ritrovai tra le mani ‘Questo posso farlo’ e la dolcezza del suo mondo mi rapì immediatamente.
I suoi colori e la delicatezza della sua tecnica rendono le storie davvero incantevoli.








A farci compagnia, oltre alle sue illustrazioni e un bellissimo video….c’era proprio lei!


Passo dopo passo abbiamo girovagato fra i tavoli che esponevano le opere degli artisti selezionati alla Mostra di illustrazione contemporanea dal Brasile...



...e abbiamo osservato incuriosite  le vetrine che contenevano i libri migliori premiati dal punto di vista del progetto grafico-editoriale…poi un’occhiata alla mappa e via, verso gli stand degli editori!





Ci siamo fatte coinvolgere dagli stand francesi, spagnoli, coreani e italiani.
I nostri piedi e il mio naso chiedevano aiuto ma la felicità era troppa! 


Abbiamo cominciato a scoprire e a sfogliare libri, confrontarci, leggere storie e poesie, ridere e parlare come se non ci fosse un domani e poi con il nostro bottino (perché diciamolo…non abbiamo resistito) abbiamo raccolto le ultime forze per andare a curiosare il padiglione 33 *non ditelo ai grandi.


Dopo il cinquantesimo anno, per la prima volta, Bologna Children’s BookFair ha aperto al pubblico dei bambini e dei giovani, delle famiglie, degli insegnanti e degli educatori dedicando un intero padiglione, il 33 appunto, che raccoglieva mostre (di illustrazioni davvero imperdibili), laboratori, incontri, convegni, e un bookstore da lasciare senza fiato!

Qui io e Ilaria abbiamo salutato Mafalda e abbiamo fatto ritorno a casa, soddisfatte e piene di voglia di metterci alla prova. 


Ma sapete dove siamo andate tre giorni dopo?
...ve lo svelerò nel prossimo post!

2 commenti:

  1. Che bel racconto della giornata! Chissà se prima o poi riuscirò anch'io a visitarla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo auguro! è una gran bella emozione da vivere! ^___^

      Elimina